Le Basi per la Redazione del Bilancio Familiare

Probabilmente non tutti sanno che una famiglia è come una vera e propria azienda, composta dai suoi membri, da un patrimonio da gestire, da entrate ed uscite giornaliere e da un certo numero di bisogni da soddisfare. 

Come per un azienda, quindi, anche una famiglia ogni anno ha un proprio bilancio familiare che pur non risultando in forma scritta, è comunque una realtà che dimostra l’andamento della situazione economica.

In ogni famiglia ci sono alcune scelte legate a considerazioni di carattere economico, come ad esempio la decisione di ridurre le ore di lavoro (vedi downshifting) a favore di maggior tempo dedicare a sè stessi e alla propria famiglia, oppure la decisione di comprare una casa, un’automobile nuova ecc. o ancora la scelta di condurre una vita più semplice eliminando tutti gli acquisiti superflui.

In tutti questi casi è necessario redigere un bilancio familiare, grazie al quale è possibile avere una visione complessiva delle nostre risorse economiche, ottimizzare i consumi ed avere maggiori spazi di manovra in qualsiasi decisione di natura economica da prendere.

Come si redige un bilancio familiare?

La prima cosa da fare per poter redigere un bilancio familiare è quella di individuare tutte le voci relative alle proprie entrate (es. Stipendio, Pensione, Rendita, ecc.) e le proprie uscite (Utenze, Vestiario, ecc.) ed appuntarsele su un foglio di carta o un foglio di calcolo.

A questo punto occorre creare delle categorie, ovvero dei raggruppamenti all’interno dei quali inserire tali voci.

Per fare un esempio potremo creare la categoria “Casa” ed inserire al suo interno tutte le voci di spesa come: Casalinghi, Elettrodomestici, ecc. o ancora creare la categoria “Trasporto” ed inserire le voci Abbonamento, Biglietti, ecc.

Puoi trovare uno schema standard di riferimento nell’articolo Schema Bilancio Familiare: le Categorie e le Voci Standard.

Una volta definite le Categorie e le Voci da utilizzare, per facilitarne il loro successivo monitoraggio, le divideremo per mese.

Vi consiglio di aiutarvi con un foglio elettronico o con un software di contabilità domestica gratuito.

Un ottimo foglio elettronico già predisposto e scaricabile gratuitamente è Bilancio Familiare Lite GRATIS

A questo punto non rimane che annotare le entrate e le uscite man mano che si presenteranno. Quando avremo una buona quantità di dati ed informazioni possiamo passare ad analizzare la nostra situazione finanziaria e valutare meglio le possibili scelte da compiere.

Esempio mese di gennaio 2012:

 

Considerazioni

Il bilancio familiare aiuta ad avere più consapevolezza della propria situazione finanziaria e questo è fondamentale soprattutto per chi ha deciso di seguire uno stile di vita semplice o di ridurre le ore di lavoro (e quindi anche il guadagno).

Registrare quotidianamente tutte le spese richiede un po’ di impegno; bisognerà conservare tutti gli scontrini, anche delle spese che ci sembrano piccole ed insignificanti, per avere la reale situazione dei nostri consumi. In questo modo, ogni mese possiamo avere una chiara visione dei nostri movimenti finanziari e decidere quali spese possiamo ridurre o eliminare del tutto.

3 commenti su “Le Basi per la Redazione del Bilancio Familiare

  1. Nicola

    E’ vero, certe accortezze sono obbligatorie quando si ha un budget limitato! Eppure vi sono tante persone che pur avendo entrate molto basse non fanno a meno di sigarette, birre, gratta e vinci, ecc.!
    Diciamo che più è limitato il proprio budget e più bisognerebbe far attenzione alla gestione del proprio bilancio familiare!

  2. Martino

    E’ vero, gli sprechi non vanno fatti, accortezze su tutti i comportamenti in casa, si taglia su tutto, si elimina il superfluo come cibi inutili, spuntini e snack, aperitivi, si mangia in base ad una dieta oppure in base al tipo di salute, a porzione, razionato, solo un piatto, dieta dissociata, si sta attenti alle bollette, non si esce troppo, si riduce acqua luce gas, si evita il telefono fisso, basta un cellulare con promozione, chiavetta internet a canone e traffico ridotti, si usa un po’ di tutto ma con raziocinio, si evitano i vestiti ad alto prezzo, si compra agli outlet, in offerta con gli sconti. Oggi è durissima la vita, ma anche prima non è mai stata rose e fiori!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.