Come Gli Animali Domestici ci Migliorano la Vita

Avere un animale in casa è come avere un perenne raggio di luce che penetra dalla finestra anche nei momenti di totale oscurità. Solo chi ha la fortuna di possedere un animale domestico, può sperimentare la gioia, l’allegria, il divertimento e la compagnia che i nostri piccoli amici a quattro zampe ci regalano con la loro semplice presenza.

L’uomo e gli animali, da migliaia di anni, vivono un rapporto simbiotico in cui ognuno ha sempre qualcosa da offrire all’altro, senza pretendere nulla in cambio. Basti pensare a tutte le emozioni, soprattutto alla felicità, che l’arrivo di un nuovo cucciolo porta in casa e in famiglia.

Gli animali domestici ci cambiano la vita! Ovviamente in meglio. Non solo abbiamo tante cose da imparare dagli animali ma si è sempre pensato che possedere un animale in casa (un gatto, un cane, un criceto, un coniglio ecc) favorisca il rilassamento e crei un clima  estremamente sereno fra tutti i componenti della famiglia. Anche a livello scientifico si è voluto dimostrare che la presenza di un amico a quattro zampe in casa, può avere degli effetti assolutamente positivi sulla nostra salute fisica e sul nostro equilibrio emotivo.

Molti studi, infatti, hanno rilevato in maniera dettagliata i benefici del legame uomo-animale ed ecco anche il perché, da qualche anno, molti animali vengono addirittura utilizzati a scopo terapeutico (la cosiddetta Pet-Terapy) per una vasta gamma di pazienti con diverse patologie.

Alcuni Benefici degli Animali Domestici ci Offrono:

Esercizio fisico: Movimento! I proprietari di un animale domestico fanno molta più attività fisica e, di conseguenza, si mantengono più in forma. Passeggiare con il proprio cane o a cavallo oppure correre dietro un gattino e giocare con loro sono tutte motivazioni che ci inducono a muoverci di più durante l’arco della giornata.

Grazie ai nostri amici, quindi, siamo portati a fare più esercizio fisico rispetto a chi non possiede alcun animale domestico. Non solo. Ovviamente la maggior parte degli animali da compagnia ha bisogno di trascorrere un bel po’ di tempo all’aria aperta, così ne possiamo approfittare per goderci delle belle giornate fuori…La salute, ovviamente, ringrazia!

Compagnia e conforto: Cosa c’è di meglio di un animale che ci faccia compagnia nei momenti di sconforto? Non sempre le persone sono propense a farsi carico dei nostri problemi, un animale, al contrario, è sempre ben disposto a rassicurarci e lo fa sempre con piacere e senza volere nulla in cambio. Gli animali, quindi, ci offrono compagnia e sostegno morale in qualsiasi situazione facendoci, spesso, distogliere l’attenzione dai problemi che ci attanagliano.

I nostri amici possono rappresentare un’ancora di salvezza per le persone sole, ad esempio quando si soffre  per la perdita di qualcuno caro oppure quando un figlio lascia la casa, perché aiutano ad affrontare la solitudine che spesso è causa di depressione. In famiglia, un animaletto, aiuta a riunire le persone dopo un litigio ristabilendo un clima di serenità ed armonia.

Positività: Avete mai visto un animale pessimista o che vi trasmette delle sensazioni negative? La cosa che più colpisce negli animali è proprio il loro approccio positivo alla vita senza alcuna forma di gelosia, di cattiveria, o di sentimenti negativi. Qualsiasi sia la situazione, essi sono sempre in cerca di divertimento e di relax e non si lasciano mai scoraggiare dai problemi che incontrano anzi, si adoperano in tutti i modi possibili per superarli.

Con il loro atteggiamento positivo ci trasmettono la voglia di vivere e di affrontare serenamente e con calma tutte le situazioni. Non ci resta altro che prendere esempio da loro e vedere la vita in modo sempre positivo.

Socializzazione: Non c’è dubbio che gli animali domestici offrono un sacco di occasioni per socializzare. Avere un animale non solo attira in casa amici e familiari ma è anche un ottimo modo per incontrare persone nuove, allargare il giro di amicizie e creare dei contatti sociali positivi con cui condividere la vostra passione per gli animali.

Ad esempio al parco o per strada è più facile avviare una conversazione con chi, come voi, ha portato a spasso il proprio cane; questo permette di sciogliere subito il ghiaccio e di fare amicizia più facilmente con i proprietari di altri animali domestici. La rete di conoscenze, si allarga ulteriormente, se prendiamo in considerazione anche tutti gli altri luoghi dove è possibile incontrare persone che possiedono animali, ad esempio un negozio di animali, un corso di addestramento, un club ecc ecc.

Addio stress ed ansia: Quando siamo agitati o in ansia per qualcosa, un piccolo animale che ci sta accanto è di sicuro il miglior calmante. La presenza di un animale, infatti, ci aiuta a spostare l’attenzione dalle situazioni di stress e dalle preoccupazioni facendoci immediatamente sentire più calmi e rilassati. Toccare ed accarezzare il nostro animaletto induce una sensazione generale di comfort che ci permette, quindi, di gestire l’ansia e allo stesso tempo di abbassare i livelli di stress.

Uno studio ha dimostrato anche che le persone sono meno stressate nello svolgere un compito duro quando sono in compagnia di un animale e non di una persona. I ricercatori ritengono che questo, molto probabilmente, accade perché in presenza di un animale non ci si sente giudicati.

Anche avere un acquario in casa e soffermarsi a guardare i pesci al suo interno può contribuire a ridurre le tensioni muscolari e a rilassarsi.

Lotta alla depressione: I proprietari di animali hanno meno probabilità di soffrire di depressione rispetto a chi non possiede alcun animale domestico. Un proverbio giapponese dice.<<Un gatto affettuoso è il miglior rimedio contro la depressione>>, non solo i gatti ma anche gli altri animali che ci fanno compagnia in casa possono aiutare a combattere la depressione e l’isolamento facendo riscoprire, a chi lo ha perso, l’interesse per la vita.

Questo può essere molto utile alle persone anziane che ad una certa età devo affrontare grandi cambiamenti nella vita: il fisico che invecchia, la solitudine, il pensionamento, i figli che lasciano la casa..In questi casi l’amore di un animale domestico più far ritornare la gioia di vivere e l’ottimismo.

Aumento dell’autostima: Rivolgere cure ed attenzioni ad un animale domestico, come se fosse un neonato, ci insegna ad essere responsabili e ci fa sentire utili ed indispensabili per la sopravvivenza di un’altra creatura. Vedere il nostro cucciolo che grazie alle nostre cure cresce bene sviluppa un forte senso di autostima e di sicurezza nelle proprie capacità.

Inoltre,  nel momento in cui ci prendiamo cura di un animale si crea uno legame strettissimo in cui avviene uno scambio di affetto e di emozioni che ci fa sentire amati incondizionatamente per quello che siamo soprattutto perché gli animali non hanno alcuna forma di pregiudizio e non ci giudicano mai per il nostro modo di essere. Un animale da compagnia soddisfa anche il nostro bisogno di sentirci importanti, basti pensare a come, ad esempio, un cane accoglie con grandi feste  il proprietario al suo rientro in casa.

Prevenire le malattie cardiache: Alcuni studi hanno dimostrato che accarezzare un animale, come un cane o un gatto, può abbassare la frequenza cardiaca, indurre una respirazione più lenta e profonda e abbassare la pressione sanguigna. Tutti questi effetti riducono la probabilità di avere un infarto o un ictus. Gli stessi studi hanno anche dimostrato che chi possiede un animale da compagnia ha molte più possibilità di sopravvivenza e di ripresa dopo un attacco cardiaco, rispetto a chi non ha nessun animale.

Ma non è finita qui perché da alcuni test è risultato che i proprietari di animali domestici hanno livelli di trigliceridi e di colesterolo “cattivo” più bassi. Da tutto ciò è stato statisticamente provato che le persone che possiedono animali in casa fanno il 30% di visite mediche in meno soprattutto per patologie non gravi. 

Benefici per i Bambini:

La presenza in casa di un animale porta innumerevoli benefici anche e soprattutto ai bambini.

Grazie ad un amico a quattro zampe, essi sviluppano fin da piccoli un senso di responsabilità, di amore, di compassione e di empatia che li accompagneranno per tutta la vita. La semplice presenza di un animale in casa diffonde loro un senso di sicurezza e più facilitare l’ansia da separazione dai genitori quando questi sono fuori casa.

Il legame con un animale favorisce nei bambini lo sviluppo di capacità comunicative (anche non verbali) e capacità relazionali, insegnandoli valori positivi come l’amicizia, la lealtà, il rispetto per la vita e per gli animali, l’amore per se stessi e per gli altri.

Giocare con un cucciolo, inoltre, aiuta il bambino a stimolare l’immaginazione, la fantasia e la curiosità facilitando l’apprendimento; inoltre, la presenza di un animale domestico può contribuire a calmare i bambini iperattivi o aggressivi.

Nuovi studi hanno dimostrato che, i bambini che crescono in presenza di un animale in casa (soprattutto  nei loro primi due anni di vita), hanno meno possibilità di sviluppare allergie in futuro in quanto l’esposizione agli allergeni animali possono portare dei cambiamenti nel sistema immunitario, riducendo così le probabilità di sviluppare una reazione allergica.

E’ importante sapere che…

Ovviamente tutti i benefici sopra elencati sono rivolti esclusivamente a chi ama gli animali ed  apprezza lo loro compagnia. Un animale domestico non può in alcun modo migliorare la vita di una persona che non li rispetta e che non ricambia il loro affetto.

Un animale in casa non è un suppellettile da arredamento; egli non può badare da solo a se stesso ma la sua vita dipende esclusivamente da noi che decidiamo di farcene carico e di crescerlo come faremo con un figlio.

Quindi, prima di prendere in casa un cucciolo di qualsiasi specie, bisogna ricordare che egli richiede cure ed attenzioni quotidiane, per questo è necessario valutare la propria disponibilità di tempo da dedicargli, assumersi i costi delle spese per la sua sopravvivenza (alimentazione, spese mediche ecc), assicurarsi di avere spazio sufficiente per farlo vivere in maniera confortevole e  soprattutto, disporre di una quantità infinita di amore da donargli.

Tagged on:

10 commenti su “Come Gli Animali Domestici ci Migliorano la Vita

  1. sara

    ciao Ida! grazie per il post su Animalvibe. é un blog molto bello. Anche questo articolo mi piace molto. l’ho trovato ora perchè sto preparando un post con questo tema. sicuramente ripeterò un pò gli stessi concetti, ma non si possono mai ripetere abbastanza secondo me. cmq se sei d’accordo inserisco il link di questo post e quello di laura su questo tema.

    1. Ida Post author

      Ciao carissima Sara! Sono contenta che ti piaccia il blog di Laura, anche io lo adoro! Certo che puoi inserire i link, la condivisione su questi argomenti non è mai abbastanza. Allora aspetto con ansia di leggere il tuo articolo, un abbraccione!

      1. Giulia

        Anch’io trovo questo sito molto interessante perché sto facendo un tema su gli anomali domestici e scommetto che il mio riassunto mi farà prendere un bel 10

  2. barbara

    Io sono passata da amante di tutti gli animali a…… statene alla larga.
    Il mio cane, a parte un morso al dito, non mi ha mai dato nulla. Certo, ti fa le feste la sera e ci si affeziona… ma per contro bisogna uscire con pioggia e vento e poi, diciamocelo, i cani puzzano.
    I gatti… quando stavo coi miei se ne occupava mia madre e quindi a me restava solo giocarci ogni tanto. Cosa mi hanno dato? Non saprei. Quando mi sono sposata ho preso due gatte… perchè la casa mi sembrava vuota. Ero una di quelle che festeggiava pure i loro compleanni (ho fatto volontariato, svezzato uccellini caduti dal nido… amo gli animali). Ho, tutt’ora, la libreria piena di libri di medicina veterinaria.
    Dicevo, le due gatte…… cosa mi hanno dato?
    Dopo 2/3 anni la mia casa era distrutta. A niente son serviti i soldi (tanti) spesi in tiragraffi e pure in un consulto con una specialista che mi aveva fatto riempiere la casa di giochi in carta e quant’altro… quindi avevo la casa perennemente sporca! Un delirio.
    Vogliamo parlare dei peli? Del vomito? Delle pipì fatte fuori dalla cassetta per dispetto? E ancora, dei tanti soldi spesi in sabbia, cibo, veterinario? E le piante mangiucchiate? Come se una non avesse già abbastanza da fare in una giornata! Altro che togliere lo stress!!!!!!
    Che poi, alla fine, davvero…….. cosa ci danno?
    Forse se uno è proprio solo e disperato… o se ha un giardino e quindi gli animali lo impegnano relativamente (anche se ho sentito di cani che devastano giardini) graffiano parquet con le unghie… e vai di comportamentalista! E son palanche ogni volta.
    Ma per carità. Mai più. Al massimo un criceto.
    Per il resto… si possono sempre frequentare gli animali dei vicini. A casa loro.

    1. Ilie Aurel Palmaccio

      Cara Barbara,
      Se in passato sei stata un’amante degli animali, questa è una cosa veramente bella perché vuol dire che te la sentivi e faceva parte della tua personalità. Nessuno ama un’altro essere vivente se quest’ultimo non gli trasmette qualche cosa di positivo che può essere una sensazione, un sorriso o uno stato di benessere.
      Gli animali hanno bisogno di cura e pulizia è vero, come del resto anche bambini perché non sono autonomi ma questo non deve essere considerata una loro colpa o una cattiveria nei nostri confronti.
      Non esiste obbligo ad amare gli animali e sentirsi bene in loro presenza, siamo liberi di tenerli in casa o meno.
      Hai detto “al massimo un criceto”…io credo anche un criceto ti può trasmettere tanto (basta guardare come si muove, come mangia ecc)… anche animali “meno complessi” ti trasmettono tanto come per esempio le lumache o tartarughe…proprio questa loro caratteristica dell’essere “lenti” ti danno un senso di pace e serenità. Non è che te lo trasmettono loro volontariamente, ma sei tu in rapporto a loro e in loro presenza che ti senti meglio.
      Che un cane o gatto sporchi e abbia bisogno di pulizie non è una loro colpa, credo però che i momenti passati con loro siano molti di più che quelli che passi per pulirli.
      Come mai questo cambiamento cosi radicale arrivando a vedere tutte insieme le cose negative…qualche avvenimento “forte”?
      Ripeto, se li amavi, non era di certo per niente.
      Un caro saluto
      I.A.Palmaccio

  3. Susanna

    Cara Barbara, mi spiace sentire che il tuo rapporto con gli animaleti non è più così buono come lo era un tempo.Ma forse questo è dovuto a un problema che tu hai con te stessa e senti la pesantezza nell’accudire le bestiole. Non per fartene una colpa, ho avuto anch’io dei periodi brutti in cui mi pesava prendermi carico del mio micio anziano, in quanto sopraffatta da altri pensieri, ma ho potuto piangere liberamente davanti ai suoi occhi e lui mi guardava come se capisse, più di quanto potesse fare una persona. Lo sentivo dentro di me che era così.
    Io credo che tu debba trovare la serenità interiore e poi potrai amarli incondizionatamente come fanno loro. Un abbraccio

  4. Unknow

    Questa, anche se tesi breve, riassume molto bene, tutto ciò che un cane può dare.
    Complimenti a chi l’ha scritta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.