Impariamo a Dire di Si alla Vita

Un paio di anni fa lessi YES MAN, un libro autobiografico di Danny Wallace in cui l’autore racconta tutte le avventure che gli sono capitate dopo aver deciso di dire sempre di sì a tutto per un intero anno. La storia, che è stata raccontata, anche se in maniera molto diversa, nell’omonimo film interpretato da Jim Carrey, è molto particolare e divertente e allo stesso tempo piena di spunti di riflessione.

L’autore viene lasciato dalla ragazza e, depresso e scoraggiato, si barrica in casa rifiutando tutti gli inviti ad uscire degli amici; un giorno uno sconosciuto gli consiglia di provare a dire “di sì più spesso” per uscire una volta per tutte dalla sua disastrosa situazione.

Danny segue il consiglio dell’uomo e comincia ad accettare tutte, ma proprio tutte, le proposte che riceve, cominciando a fare cose che non si sarebbe mai sognato di fare prima…la sua vita diventa all’improvviso molto più divertente ed interessante.

Non voglio fare una recensione del libro ma sottolineare un’importante lezione che la storia, personalmente, mi ha trasmesso: imparare a dire di si alla vita e alle opportunità che essa ci mette di fronte, anche quando siamo assaliti da mille paure.

Si tratta di una vera e propria filosofia di vita, nel libro un po’ enfatizzata, che tutti possiamo cominciare ad applicare quando sentiamo che le nostre paure ed insicurezze ci impediscono di fare una scelta positiva a favore di una nuova esperienza.

Mi rendo conto che aprirsi a nuove esperienze ed espandere i propri confini può essere a volte difficile per tutti perché probabilmente in passato abbiamo avuto delle esperienze negative o perché non siamo abbastanza sicuri di noi stessi, ma queste non sono scuse valide per continuare a restare barricati nella nostra tana, anche perché sarebbe davvero inutile!

Tutti i NO che diciamo, guidati dalla paura e dalle insicurezze, sono porte che lasciamo chiuse, persone che non conosceremo, momenti di vita che non vivremo mai.

Uscire, invece, dalla zona di comfort, agire diversamente, prendere strade nuove e buttarsi a capofitto in nuove esperienze nonostante le paure che ci bloccano, può avere dei risvolti sorprendenti; ecco perché dobbiamo imparare a vivere pienamente la vita, cogliendo tutte le opportunità a cui a volte rinunciamo perché vogliamo restare aggrappati alla nostra routine, alle nostre abitudini, ai nostri consueti  modi di agire e di pensare.

Ci sono cose a cui abbiamo sempre detto di no, anche se dentro di noi c’era la voglia di dire di sì, e che ci siamo lasciati sfuggire. Ogni decisione che prendiamo o che non prendiamo ha una piccola o grande conseguenza nella nostra vita. Allora ogni cosa che rifiutiamo a causa della paura diventa un’occasione persa che avrà inevitabilmente degli effetti (come i rimorsi ad esempio..) e, al contrario, ogni nuova esperienza non ci toglierà mai nulla, anzi ci porterà sempre qualcosa in più da aggiungere al nostro bagaglio.

Non lasciamo che le nostre paure decidano per noi. Chi vive in questo modo la nostra vita? Sicuramente non noi.

Quando ci chiudiamo a riccio ed evitiamo drasticamente di aprirci a nuove esperienze e di fare qualcosa al di fuori della nostra routine lo facciamo perché abbiamo paura di non essere “abbastanza” per gli altri ….quindi ad esempio se siamo invitati ad una festa ci tormentiamo con frasi del tipo: “non ci andrò mai perché non conosco nessuno e nessuno si interesserà a me”; ma è proprio così? Come facciamo a sapere in anticipo cosa succederà? Infatti non lo sappiamo: la maggior parte delle cose che temiamo sono solo immaginarie.

Molte volte sono solo scuse per proteggerci da situazioni che ci spaventano perché non ci riteniamo all’altezza per affrontarle. Questa è una trappola perchè più pensiamo di non esserne all’altezza, più questa convinzione mette le radici nella nostra mente fino a diventare una credenza limitante; così in ogni occasione e situazione cercheremo sempre una prova per dimostrare a noi stessi che avevamo ragione sulla nostra presunta inferiorità.

Solo quando cominceremo a correre dei rischi, a buttarci in situazioni nuove e diverse e a vedere la vita come un grande parco giochi potremo davvero iniziare a sperimentare appieno la nostra esistenza.

Quando ci liberiamo dal fardello delle paure e ci sentiamo liberi di agire, viene fuori il nostro vero io, quello che la gente vede e apprezza e che non dobbiamo mai vergognarci di mostrare.

C’è qualcosa che avremmo voluto fare, ma la sensazione di non essere abbastanza o altre insicurezze ci hanno trattenuto? Abbiamo solo una vita da vivere e solo una possibilità di viverla nel modo più completo possibile: quella di lanciarci, senza timore, nelle occasioni che continuamente essa ci mette d’avanti.

Vogliamo provarci? Come direbbe Danny, il protagonista del libro: Sì!

Un commento su “Impariamo a Dire di Si alla Vita

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.