Impariamo a Risparmiare Eliminando le Spese Inutili

Nella nostra società si tende a misurare sia lo status sociale che la felicità sulla base della quantità di beni materiali posseduti; ecco che comincia una corsa frenetica all’acquisto dell’ultimo capo alla moda o dell’oggetto tecnologico più ambito da esibire con orgoglio agli amici.

Questo consumismo scatenato diventa una fonte di stress e di insoddisfazione perché in realtà la corsa frenetica all’acquisto non ha mai portato alcun vantaggio né giovamento a nessuno.

Lo shopping è diventata oramai una vera e propria attività al giorno d’oggi: ma quanto davvero ci rende felici?

Chi sceglie una vita semplice, in controtendenza, non acquista beni per soddisfazione personale ma solo per necessità, concentrandosi  di più sulla qualità della vita piuttosto che sulla quantità.

Quindi per scalare la marcia ed avviarsi ad una vita più semplice bisogna diventare dei consumatori consapevoli e praticare forme alternative di consumo. Questo è il secondo passo da compiere.

Dopo aver monitorato per qualche mese le nostre finanze, abbiamo ora ben chiaro quali sono gli acquisti che facciamo abitualmente, quali sono quelli strettamente necessari e quali invece sono spese inutili e superflue che potevamo evitare senza alcun problema.

Oltre ad eliminare queste spese abbiamo a disposizione tantissimi altri modi per risparmiare, ricordandoci che vivere una  vita semplice non vuol dire vivere nel sacrificio rinunciando a tutto ma semplicemente fare acquisti mirati lasciando da parte il superfluo per dare priorità a ciò che è davvero importante.

Consigli per risparmiare su alcune cose:  

  • Fare una lista degli acquisti settimanali (consultando anche i volantini delle offerte) ed eliminare le cose non essenziali. Così facendo scopriremo che ci sono un sacco di cose che acquistiamo solo per abitudine o per un capriccio passeggero;
  • Non comprare d’impulso solo per una gratificazione immediata. Spesso quando acquistiamo qualcosa lo facciamo solo perché al momento sembra darci soddisfazione ma poi ci pentiamo dell’acquisto fatto perché ci rendiamo conto che in realtà non ci serve a nulla;
  • Riciclare o riutilizzare oggetti vecchi; basta un po’ di fantasia per trasformare un oggetto apparentemente irrecuperabile in qualcosa di utile;
  • Acquistare beni  e vestiti di seconda mano; non dobbiamo assolutamente vergognarci di farlo!
  • Partecipare ai gruppi di acquisto solidale (GAS);
  • Acquistare le cose che abitualmente utilizziamo quando sono in saldo;
  • I regali ad amici e famigliari possono essere realizzati con le nostre mani;
  • Impariamo a fare da soli i piccoli lavori di casa invece di pagare qualcuno per farlo al posto nostro (l’elettricista, il falegname, il sarto, il giardiniere ecc); avremo risparmiato un sacco di soldi e guadagnato allo stesso tempo tanta soddisfazione personale;
  • Se ti serve un oggetto invece di comprarlo nuovo cerca di barattarlo con qualcosa che non usi più; ci sono tanti modi per farlo, tanti siti ed associazioni che si occupano proprio di questo.

Questi sono solo alcuni consigli per risparmiare su diverse spese; in realtà, come vedremo, si può spendere di meno anche per l’alimentazione, per le vacanze, per la casa e per il consumo di energia, ricordando sempre che una vita semplice è anche uno stile di vita ecosostenibile e molte forme di risparmio vanno anche a favore dell’ambiente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.