Mirtillo e Succo di Mirtillo: Proprietà e Benefici

I mirtilli sono delle bacche che maturano nei mesi estivi di luglio ed agosto e si possono trovare di frequente nei boschi e nelle zone di montagna. Sia il mirtillo nero che il mirtillo rosso hanno delle proprietà benefiche molto interessanti e fra tutti i tipi di frutti di bosco sono quelli più ricchi di sostanze antiossidanti.

Proprietà e benefici del Mirtillo nero

I mirtilli neri contengono tanti minerali come il calcio, il manganese ed il fosforo e sono ricchissimi di vitamina C ed A nonché di carotenoidi. Questi frutti sono ampiamente conosciuti in quanto contengono delle sostanze batteriche naturali, gli antociani che conferiscono ai mirtilli quel particolare colore blu intenso.

Gli antociani sono sostanze preziosissime per la salute del nostro appartato circolatorio in quanto proteggono e rinforzano le pareti dei capillari e delle vene, favoriscono la circolazione sanguigna e riducono il rischio di malattie cardiovascolari e cerebrovascolari come infarti ed ictus. Per questa sua particolare funzione, il consumo di mirtilli è consigliato in caso di alterazioni circolatorie come ulcere venose, pesantezza alle gambe, emorroidi, flebiti, varici e couperose.

I mirtilli, inoltre, sono utili in caso di miopia o di degenerazione della retina in quanto le antocianine, agiscono anche sui capillari della retina, proteggendola, e acuiscono la vista migliorando anche la visione notturna.
Ma non è tutto. Infatti queste piccole bacche aiutano a mantenere elastica la pelle, combattono i segni dell’invecchiamento ed hanno un’azione benefica anche sul cuore in quanto aumentano la resistenza del miocardio.

Proprietà e benefici del Mirtillo rosso

Anche il mirtillo rosso è un frutto molto ricco di vitamina C, ma si differenzia da quello nero perchè contiene quantità maggiori di fibre, calcio e potassio, per il sapore più acido ed amarognolo e anche per le sue diverse proprietà terapeutiche.

Le bacche svolgono un’elevata azione diuretica ed antisettica, per questo sono molto utilizzate per prevenire e curare le infezioni delle vie urinarie, le cistiti ricorrenti, le prostatiti e le infiammazioni dell’uretra.

Il mirtillo rosso, inoltre, è particolarmente conosciuto per le sue proprietà benefiche sull’apparato digerente: è consigliato, infatti, a chi ha problemi di colon irritabile in quanto la svolge un’azione sfiammante sulle mucose del colon ma anche a chi soffre di meteorismo o colite spastica.
Alcuni studi scientifici lo hanno riconosciuto come un regolatore bifasico in quanto può essere utilizzato come stimolante in caso di stitichezza e tonificante in caso di dissenteria.

Proprietà e benefici del succo di mirtillo

succo di mirtillo rosso

Fuori stagione, il mirtillo può essere assunto come integratore sotto forma di compresse o di sciroppo oppure nei mesi in cui è in maturazione si può preparare un ottimo succo di mirtilli fatto in casa frullando 100 grammi di mirtilli freschi (potete anche diluirli con po’ d’acqua) ed aggiungere il succo di mezzo limone.

In alternativa si può acquistare il succo di mirtillo già pronto, il costo è piuttosto elevato ma le proprietà terapeutiche di questo succo sono incredibili.

Sia il succo di mirtillo nero che quello di mirtillo rosso sono ottimi integratori di antiossidanti, quindi risultano particolarmente utili per la riduzione dei radicali liberi e per combattere l’invecchiamento cutaneo.
Entrambi i succhi sono bevande altamente dissentanti, possono essere assunti al naturale oppure diluiti con acqua o altri succhi di frutta senza l’aggiunta di zucchero.

Data la sua azione battericida, il succo di mirtillo rosso, è consigliato per prevenire le infezioni della vescica e delle vie urinarie o come coadiuvante nel trattamento di queste infiammazioni. Molti studi, infatti, hanno dimostrato che le sostanze contenute nel mirtillo sono in grado di ostacolare lo sviluppo di batteri (soprattutto l’ Escherichia Coli)  e di impedire a quest’ultimi di attaccarsi alle pareti del tratto urinario; ecco perché il consumo di succo di mirtillo rosso è particolarmente consigliato alle donne che soffrono di cistiti ricorrenti e agli uomini con infiammazione della ghiandola prostatica.
Per questa sua funzione antisettica è molto utile anche in caso di disturbi gengivali ed infiammazioni del cavo orale.

Il succo di mirtillo nero, invece, è particolarmente indicato per chi soffre di problemi di circolazione come pesantezza ed insufficienza venosa alle gambe, varici, emorroidi, fragilità dei capillari e affaticamento della vista.  Bere regolarmente succo di mirtillo nero aiuta, infatti, a migliorare l’intero funzionamento del sistema venoso e cardiovascolare e combattere i danni provocati dal colesterolo cattivo (LDL).

Dove comprare il succo di mirtillo e come sceglierlo:

Il succo di mirtillo può essere acquistato nelle erboristerie, nei negozi di alimentazione biologica, presso farmacie e parafarmacie. Di solito si trova anche nei supermercati ma in questo caso bisogna fare attenzione perché la maggior parte sono composti essenzialmente da acqua e zuccheri e da una bassa percentuale di mirtilli (intorno al 12% – 15%), gli effetti benefici, pertanto, sono praticamente nulli.

Prima di acquistarlo bisogna leggere bene le etichette ed assicurasi che sia puro succo di mirtillo al 100%, senza conservanti né zuccheri aggiunti, inoltre è da preferire il succo di mirtilli provenienti da agricoltura biologica. Puoi acquistarlo anche on line direttamente qui sotto.


Importante:
Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che il potere antiossidante degli alimenti è inibito dalle proteine animali del latte, per ottenere, quindi, tutti i benefici antiossidanti dei mirtilli e del succo di mirtilli è consigliato non assumerli con il latte.

3 commenti su “Mirtillo e Succo di Mirtillo: Proprietà e Benefici

  1. Roberta

    E’ la prima volta che leggo riguardo studi scentifici che finalmente studiano l’interazione tra proteine e dei latticini con frutta e verdura. Io lo nostro continuamente su me stessa….la frutta la mangio al massino con semi oleosi o frutta secca, nemmeno cereali altrimenti le energie calano…Ottimo articolo che condivido :-) Ps: mio figlio li mangia freschi in una ciotolina .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.