La Strada Non Presa (Robert Frost)

“La strada non presa” di Robert Frost è sempre stata una delle mie poesie preferite. Ero piccolina quando la sentii per la prima volta nel film “L’Attimo Fuggente” e ovviamente non riuscii a comprenderne subito il reale significato.

Crescendo, come tutti, mi sono trovata spesso ad un bivio, e ricordandomi di questa poesia, ho fatto sempre le mie scelte scegliendo ogni volta “la strada meno battuta”… 

La Strada Non Presa

Due strade divergevano in un bosco d’autunno

e dispiaciuto di non poterle percorrere entrambe,

essendo un sol viaggiatore, a lungo indugiai

e ne fissai a lungo una, più lontano che potevo

fino a dove si perdeva nel sottobosco.

Poi presi l’altra, che era buona ugualmente

forse con pretese migliori,

e forse sembrava messa meglio,

perché era erbosa e meno calpestata;

sebbene in realtà le tracce fossero uguali in entrambe le strade.

Ed entrambe quella mattina erano ricoperte di foglie

che nessun passo aveva annerito.

Oh, mi riservai la prima per un altro giorno,

anche se, sapendo che una strada porta verso un’altra strada,

dubitavo sarei mai tornato indietro.

Questa storia racconterò con un sospiro

da qualche parte, tra molti anni:

due strade divergevano in un bosco ed io…

io presi la meno battuta,

e di qui ogni differenza è venuta.

Robert Frost (1916)

Tagged on: ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.