Tecniche di Rilassamento: Ecco Come Ridurre lo Stress

In questa società dove la vita è diventata una corsa continua, inevitabilmente ci troviamo in situazioni di stress che non sappiamo gestire.

Per tenere a bada queste tensioni tutti noi abbiamo a disposizione un antidoto naturale che è il rilassamento e che ci può aiutare a ridurre i livelli di ansia e di stress causati dalla vita quotidiana e migliorare diversi aspetti della nostra vita.

Ci sono svariate tecniche di rilassamento dalle quali possiamo trarre tanti benefici per la nostra salute sia fisica che mentale. Grazie al rilassamento, infatti, siamo in grado di abbassare la pressione sanguigna che aumenta in situazioni di stress e che può generare diversi problemi di salute se non è controllata in modo adeguato.

Il rilassamento, inoltre, rallenta la frequenza cardiaca e fa aumentare il flusso di sangue verso i muscoli principali del corpo quindi attenua i fastidi e i dolori che proviamo in determinate zone.

Ancora, il rilassamento riduce le tensioni muscolari e rallenta il ritmo della respirazione.

Quando siamo rilassati la nostra mente è più distesa e questo contribuisce ad aumentare la capacità di concentrazione e la produttività; il rilassamento aiuta anche a ridurre i sentimenti di rabbia, ansia e frustrazione che influiscono negativamente sul nostro benessere; ci dà più energia, attenua il mal di testa e ci aiuta a dormire meglio.

Le tecniche di rilassamento più conosciute sono la respirazione profonda o respirazione diaframmatica, la meditazione, la visualizzazione, il rilassamento muscolare progressivo e lo yoga; queste tecniche se praticate regolarmente possono dare dei grandi risultati a favore del nostro equilibrio psico-fisico.

Qualsiasi tecnica avete deciso di praticare è importante sapere come ottenere il massimo dagli esercizi di rilassamento.

Consigli per praticare le tecniche di rilassamento:

  • Mettete da parte almeno 20 minuti al giorno da dedicare al rilassamento. Il modo migliore per iniziare e per svolgere in modo costante una pratica di rilassamento è quello di integrarla nella routine quotidiana. Fissate, quindi, almeno 20 minuti (una o due volte al giorno) da dedicare esclusivamente a questa pratica. Di solito è più facile cominciare al mattino,  prima di andare a lavoro o di fare qualsiasi cosa che potrebbe essere di intralcio.
  • Non praticate quando siete assonnati. Con queste tecniche ci si può rilassare talmente tanto da avvertire una sensazione di sonno, soprattutto se si avvicina l’ora di andare a letto. Il massimo dei risultati si ottiene quando si è completamente svegli e vigili.
  • Scegliete la tecnica più giusta per voi. Non esiste una pratica di rilassamento migliore in assoluto. Prima di scegliere una tecnica di rilassamento, considerate le vostre specifiche esigenze come il tempo e l’ambiente che avete a disposizione e anche il vostro livello di allenamento. La tecnica di rilassamento giusta è quella che più si adatta al vostro stile di vita.

Essere in grado di rilassarsi è una delle abilità più importanti che ognuno di noi dovrebbe sviluppare. Utilizzando la diverse terapie di rilassamento, sarete capaci di ridurre lo stress e le tensioni che si accumulano durante la giornata e che il  nostro corpo non è in grado di sopportare senza subire spiacevoli conseguenze.

Ecco alcune risorse sul rilassamento che potrebbero esserti utili:

Tecnica e pratica del rilassamento e del Training Autogeno

Manuale completo di training autogeno

L’arte del rilassamento

 

Tagged on: ,

3 commenti su “Tecniche di Rilassamento: Ecco Come Ridurre lo Stress

  1. Emy

    Buonasera,
    mi piacerebbe iniziare a provare queste tecniche di rilassamento, ma non so proprio da dove iniziare!
    Potreste darmi qualche consiglio?

  2. leno lazzari

    Alcuni anni fa, più per curiosità che altro ho fatto un corso di Training Autogeno e devo dire con un certo successo. Almeno a detta di altri che erano con me.

    Oggi, anche se non assiduamente, lo pratico lunga sulla schiena per quando mi trovo dolorante per stress muscolare. Ho scoperto che posso anche fare a meno del mio chiropratico, che non è poca cosa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.