Vacanza Alternativa, Vacanza Intelligente!

Già da diversi anni sempre più persone dimostrano di preferire una vacanza alternativa a quella tradizionale sia per vivere esperienze avventurose ed emozionanti che una vacanza convenzionale non sempre è in grado di offrire sia per ritrovare se stessi ed il contatto con la natura.

Se anche tu quest’anno vuoi organizzare una vacanza alternativa, questo articolo fa per te!

Cosa si intende per vacanza alternativa?

In realtà non c’è una definizione universale del termine “vacanza alternativa”, essa comprende una serie di fattori che rendono una vacanza diversa da quella tradizionale.

Questi fattori possono essere sia il luogo di destinazione (la vacanza alternativa ha una destinazione inusuale e poco richiesta dalla massa) sia lo spirito e il modo in cui si affronta l’esperienza (fare cioè cose diverse rispetto a ciò che di solito fanno i comuni turisti). Si può infatti fare una vacanza alternativa anche nei luoghi di turismo di massa visitando però dei posti insoliti o mete poco conosciute, oppure lanciarsi in attività stravaganti che siano fuori dai normali canoni della vacanza tradizionale.

Possiamo parlare, quindi, di un turismo non di massa, che evita i luoghi più famosi o che li visita in maniera un po’ diversa.

Le vacanze alternative soddisfano i gusti di tutti!

Chi ama stare a contatto con la natura può scegliere di trascorrere le proprie vacanze in campagna, magari presso un agriturismo, seguendo la filosofia del turismo responsabile e sostenibile (ecoturismo), cioè, rispettoso delle tradizioni e dell’ambiente. Per chi ama la natura, un esempio di vacanza alternativa può essere il Wwoof ovvero soggiornare gratuitamente presso una fattoria biologica offrendo in cambio la propria manodopera nel lavoro dei campi.

C’è chi vuole trasformare una vacanza in un’occasione per poter aiutare gli altri, quindi per  fare nuove amicizie e allo stesso tempo impegnarsi concretamente in difesa dell’ambiente e in altri progetti umanitari. Un esempio possono essere i campi di volontariato organizzati ogni anno da Legambiente o quelli che comprendono anche missioni umanitarie all’estero organizzati da diverse associazioni comeProjects Abroad.

Per chi preferisce mettere un pizzico di avventura nelle  vacanze, c’è il turismo sportivo, geologico e archeologico con mete spesso sconosciute e trascurate dai principali itinerari turistici.

Ci sono i viaggi culturali in paesi poco conosciuti, quindi anche più economici, che prevedono  itinerari al di fuori del turismo di massa e  ci sono le vacanze terapeutiche, come i soggiorni termali, per chi vuole approfittare delle ferie per dedicarsi al proprio benessere psico-fisico. Insomma, chi vuole trascorrere una vacanza non convenzionale ha davvero l’imbarazzo della scelta!

Un punto di partenza per chi volesse fare una vacanza alternativa è sicuramente il Couchsurfing, una delle più grandi community di viaggiatori provenienti da tutto il mondo che mettono a disposizione, in maniera totalmente gratuita, un posto per dormire nella propria abitazione.

Perché fare una vacanza alternativa?

Ormai da molti anni la cosiddetta “vacanza alternativa”si è sviluppata in tante direzioni, tutte diverse tra di loro, e in molti casi ha decisamente sostituito la vacanza tradizionale in hotel o villaggio turistico.

La tipica vacanza in hotel, infatti, può risultare piuttosto monotona, anche perché oltre al riposo non favorisce alcun tipo di socializzazione; nei villaggi turistici, invece, il soggiorno si riduce sempre ai soliti giochini di animazione turistica o ai di balli di gruppo del momento. Inoltre la grande diversità di gusti e stile di vita tra gli ospiti permette soltanto pochi momenti di socializzazione e, tra l’altro, anche molto superficiali.

Il boom delle vacanze alternative è dovuto soprattutto alla ricerca di una maggiore sintonia e intimità con gli altri partecipanti il che è possibile quando si crea un gruppo con gli stessi interessi e stili di vita. Sono nate così le vacanze tematiche dove i partecipanti hanno hobby e interessi simili e che alla fine della vacanza permettono di mantenere le neonate amicizie nel tempo.

Con questo tipo di vacanza si può dare, perciò, libero sfogo alle proprie passioni e nel contempo fare nuove conoscenze con cui condividerle. La vacanza alternativa, permette di visitare luoghi nuovi, sempre diversi, di vivere esperienze emozionanti che una spiaggia ed un ombrellone non posso di certo offrire.

Insomma, scegliere di fare una vacanza alternativa ha tutti i suoi vantaggi, sia in termini economici che di nuove esperienze!

 

Tagged on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.